Luglio 2004

Stai visualizzando l'archivio mensile di Luglio 2004.


Sull?agenda MOLESKINE che mi accompagna quotidianamente ho scritto:

FINITO anche LUGLIO

Mi dispiace di non avervi finora allietato con discorsi ?sull?Iperuranio? o ?sulla caducità delle cose?. Non è il mio genere.
Non lo è mai stato.
Oggi vi parlo della COLAZIONE.

Si. Questa è la mia quotidiana mania:
LACOLAZIONEALBAR.
Non faccio colazione a casa da almeno 15 anni.
Se dovessi fare il calcolo dei soldi spesi in colazioni forse potrei permettermi una casa in affitto per un anno.

Non mi piace il caffelatte, la fetta biscottata con burro e marmellata, il thè, il caffè dalla moka.

Solo il cappuccino o il caffè macchiato, o il marocchino decaffeinato al BAR. Sovente un cornetto con la marmellata leggermente scaldato.
Che ci posso fare?

La sostanza non cambia se non dormo a casa mia.
Anzi, se non dormo a casa mia, sono in altre vie della città, e almeno ho la possibilità di provare nuovi bar e nuovi cappuccini o caffè macchiati.
Si perché non tutti sono in grado di preparare una colazione degna del mio palato.
Per esempio certi baristi non sanno gonfiare il latte.
Alcuni lo frustano talmente da farlo diventare incandescente; altri non lo montano affatto (e allora meglio il ?BRODINO della TIRRENIA?). Insomma fare un caffè macchiato è un?arte.

Oggi ho fatto una buona colazione?poi sono andata il libreria e ho comprato 4 libri.
Una giornata iniziata bene!

Non ve ne può fregare di meno, tuttavia vi linko il sito di una illustratrice svedese:
JOJO FALK

Riferimenti: Jojo Falk

Tags: , , , ,

I sogni son desideri?


Finalmente ieri ho indossato per la prima volta la mia nuova gonna. Si, quella che ho cucito e ricamato per benino. Ora voi direte: ?e non ce la fai vedere??
Cercherò di fotografarla.
Comunque è bellissima. Sfondo bianco di tela, e applicazioni in pannolenci color viola, arancione, verde, giallo, rosa. Tanti fiori colorati.

Comunque non è di questo che volevo parlarvi.

Ieri sono andata alla libreria Dessì, che dall?anno scorso ha anche una insegna ?Caffè delle lettere? da me prodotta con l?aiuto di Simo. Ebbene, c?è stata la presentazione del libro del mio amico FRISKO Ultima di campionato (ve ne consiglio l?acquisto, chiedete Francesco Abate, Edizioni MAESTRALE).

Interessante!!

Ma ancora non è di questo che voglio dirvi.
Dopo la presentazione ho raggiunto Simone e Maurizio da Lima Lima, e poi li ho lasciati per dirigermi verso il Bastione dove mi aspettavano Barbara e la cugina.

Loro avevano occupato una poltroncina rossa a due posti e chiacchieravano con due tipi.
Ad un certo punto?
Ho visto una stella cadente!!!
Lì per lì non ho saputo scegliere il desiderio, ma poi ho urlato:
?VOGLIO DIVENTARE ALTA! VOGLIO DIVENTARE ALTA!?

Oggi mi sono svegliata, e sono sempre uguale.

Non vorrei essere tanto più alta, ma almeno magra come Kylie?.

ora vi passo la stella…qual è il vostro desiderio di stasera?
Riferimenti: jobook in Japan

Tags: ,

Odio l’estate…


Estate
Sei calda come i baci che ho perduto
Sei piena di un amore che è passato
Che il cuore mio vorrebbe cancellare

Estate
Il sole che ogni giorno ci scaldava
Che splendidi tramonti dipingeva
Adesso brucia solo con furore

Tornerà un altro inverno
Cadranno mille pètali di rose
La neve coprirà tutte le cose
E forse un po’ di pace tornerà

Estate
Che ha dato il suo profumo ad ogni fiore
L’ estate che ha creato il nostro amore
Per farmi poi morire di dolore

ODIO l’Estate

solitamente non sono così negativa…ma oggi mi sento così!

Riferimenti: jobook

Tags: ,

Lucky Pig


Ho qui davanti a me il LUCKY PIG di Simone. Infatti sono in camera sua…lui invece è di là con Maurizio..
guardano un film…
ma qui c’è l’aria condizionata e si sta meglio.

Il Lucky Pig è un piccolo maialetto di plastica pieno di bagno schiuma profumato.
che BUONO!!! cavolo.

Domani incontrerò la mia amica Lilly. Quella a cui farò da testimone il 4 settembre. Infatti vi ho già detto che si sposa. Ma non vi avevo detto che mi aveva chiesto di farle da testimone insime a sua cugina Giò Giò.
Immagino, come spesso accade, che non vi importi molto di sentire i miei racconti e soprattutto che non avrete un granchè da commentare su questo post…pertanto vi invito a visitare un sito molto bellino che ho appena trovato.
Io mi interesso di illustratori e ultimamente sto navigando in Giappone:
SI KIAMA

COLOBOCKLE

SE AVETE QUALCHE SITO DI ILLUSTRATORI da segnalarmi…..thanks

Riferimenti: Jobook

Tags:

nuova creaturina


oggi niente parole…
solo una nuova creaturina…fatta con le mie manine.

suggeritemi un nome…
ne devo fare una serie.
Riferimenti: jobook non tramonta

Tags: ,


Ore 14.51
Orario tipico. Finisco di mangiare. Mi chiudo in camera. Puntualmente mia mamma apre la porta per vedere che combino (ma non si può fare i c? suoi! No, eh?). Mi collego a Internet con la mia modestissima linea a 56 k integrata al portatile. Controllo la posta elettronica. Spero sempre che mi scrivano un sacco di persone?così, per scambiare due chiacchiere e sapere che succede nelle case e vite altrui. Ho sempre desiderato vedere le case altrui, sia quelle degli amici sia degli sconosciuti vicini di condominio.

Ore 15.10
Simone mi manda un messaggino con il programma messenger di MSN, e mi dice: ?che fai? passi??
Io rispondo di si, un attimo che mi lavo i denti, faccio 5 o 6 volte pipì, mi guardo intorno, penso che ho un sacco di libri da leggere? ma che in fondo mi impallo da morire a stare chiusa in questa camera per altri 10 minuti. Nel frattempo appena mi scollego da internet, squilla il telefono un paio di volte, spero sempre sia per me?

Ore 15.30
Sto per uscire, ma sono ancora qui. Alla fine tra una cosa e l?altra sono le quattro meno un quarto. Fuori c?è una temperatura di 28 gradi. Quest?estate non vuole proprio partire!

Ore 16.00 circa
Sono a casa di Simo. Apre la porta con la sua tenuta bianca da mezzo santone del nuovo millennio, e andiamo in camera sua. Da una camera ad un?altra?dunque!
La sua, però, è molto più accogliente e bellina. Letto giapponese con testata-libreria; quadri astratti, tutto pennellate rosso ? bianco ? nero. I colori di ezra kochka. Postazione pc, stereo? poltroncina rossa ad un angolo, fronte tv.
Musica jazz. Tromba poggiata al letto (che verrà suonata verso le 18.00).

Voi potrete pure dire ?che palle? questa relazione?ma fareste cambio certamente se consideraste che la fiducia è un elemento fondamentale perché si vada avanti.
Fedeltà: 10. Simone: primo posto in classifica. (Oh. Poi magari mi sbaglio?Non mettete in dubbio ciò che non è dubbio per me?).
Fedeltà e amore.

Ma comunque non volevo tediarvi con storie sentimentali? lo farò un?altra volta.

Domani andiamo al mare? Si daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Ma ditemi voi?fate voi la classifica degli elementi fondamentali perché una coppia funzioni?

Riferimenti: jobook and friends

Tags: , , , , , ,

Tapparelle abbassate.


Tapparelle abbassate contro il caldo.
Saracinesche chiuse, è luglio!
Per un piccolo problema che mi impediva di camminare comodamente, ieri non sono riuscita a uscire…tanto meno oggi. nonostante il problemino si stia risolvendo (stavo per preoccuparmi!!!).
Anzichè fare come mezza Italia, andare al mare o giù di lì, ho chiamato Simo, che ha pranzato qui a casa mia. dopo pranzo abbiamo tirato giù la serranda per evitare il sole, e abbiamo dormikkiato.
niente sesso!
il problemino… che pppallle!!!!
e comunque coi genitori in casa…non che se ne faccia un problema (LUI).
Comunque ora sono le 20.29. Simo è andato a casa sua.
La tapparella è di nuovo sollevata. Entra un pochino di fresco.
Ho voglia di andare ad un concerto. All’aperto.
Speriamo domani.

Odio l’estate!
Riferimenti: jobook and friends

Tags: ,

pensa sempre positivo!


Per attirare la positività bisogna pensare in positivo: se vedi nero tutto il tempo, è un po? difficile che la fortuna ti sorrida.
Cambia vita da oggi: dì a te stesso che sarà una buona giornata, che se le cose scivolano via senza intoppi non è ?troppo bello? ma semplicemente normale, che anche tu hai il diritto alla tua porzione di felicità.
In un certo senso il pensiero crea cose e avvenimenti della nostra vita e in qualche modo ci condiziona. E? inutile stupirsi se tutte le tue storie naufragano in un mare di lacrime, visto che tu per primo non sei convinto di meritare la felicità?

Rompi il maleficio e osa pensare in positivo, augurati il meglio, e credici. Per quale motivo non dovresti sentirti bene
ed essere a tuo agio con gli altri?

Questo è il cosiglio che vorrei dare alla mia amica Barbara. Ieri mi ha detto di avere un piccolo problema di salute. e ultimamente diverse cose non le sono andate proprio bene…
Dovrebbe andare a Milano a fare un controllo più approfondito..spero per lei che sia niente di grave.

Mi raccomando. io ti mando un pò di energia positiva.”
ci credo molto…e funziona.
con gli altri riesco… a volte non del tutto con me stessa.
ma basta crederci!

La ricetta è semplice: comincia a essere positivo nei tuoi confronti, pensa a te stesso in modo gradevole e caloroso, dolce e rispettoso, proprio come faresti con una persona che apprezzi e vedrai come cambiano le cose.
Anche con i tuoi difetti e i tuoi problemi scoprirai di essere qualcuno che vale, e che anche a te possono succedere cose piacevoli!

Riferimenti: jobook

Tags: , ,

Inquietudini di carta


Qualcosa di inquietante. Contemporaneamente colorato e rigido.
Leggero e duro nel contempo.
Coltellini, sangue, sacchetti e borsine piene di animaletti.
Fermaglietti fra i capelli, gonnelle arancioni e gialle.

Braccia tagliate. Dita sottili.
Mannaie.

Cuoricini spezzati. Icone della moda attuale. Lucide e laccate.
Momenti di delirio.
Uno sogno che ruba l?anima ai bambini per darla ai grandi.
Ma non sto delirando. Sto solo provando a buttare giù delle sensazioni vicine all?ultima installazione che ho prodotto. Ora sta a in una campagna vicino a Sassari.
Mi spiace non potervela far vedere per intero. Solo un piccolo assaggio qui sopra.

Presto andrò a prendere tutti i miei mostrini.

Oggi ho girato girato. Stamattina da sola. Stasera con Sara.
Abbiamo comprato delle cosette colorate. E abbiamo sbirciato nel negozio di una tipa che fa borsine carine con stoffe colorate. La invidio molto. Vorrei anche io un negozietto dove vendere le mie piccole idee. Anche Sara avrebbe il suo posticino d?onore.
Quante idee ho, cavolo. Piccole, ma tante. Ne ho così tante che non riesco a fermare la testa. Devo solo trovare un po? di concentrazione e voglia di rinchiudermi in camera, stare seduta alla scrivania. Accendere la macchina da cucire, e via?
Ma forse vorrei una camera nuova.

Per fortuna l?atmosfera e il tempo metereologico permetterebbe una vacanza alternativa: a casa a cucire e a disegnare. Mai vista un?estate così fredda!!! Oggi ho messo su la coperta, quella verde che mi piace tanto.
Le ultime settimane sono state alquanto dispersive. Avevo voglia di niente. Sono una contraddizione continua. Non sto mai ferma. Non vorrei stare ferma mai. Eppure sono sempre qui.
Non cambi mai? non cambi mai?
Girare e fare.

Fare.

Tags: ,


Baruffa nell?aria!
BLOG è BELLO, se LITIGARELLO!!
Evidentemente è un?abitudine comune a qualche blogger quella di entrare nei blog altrui per lasciare commenti velenosi e pungenti. Ed è evidentemente abituale rispondere per le rime a chi per primo ha scagliato la pietra tossica e perfida. Chi la fa l?aspetti!
Ma io che c?entro?
Vi giuro, è la prima volta che mi capita di essere attaccata per aver narrato con ingenuità alcuni fatti legati al mio passato, non troppo remoto. Poiché, ahimè, è usuale, normale e ricorrente nelle esperienze post-liceali ed estive, giocare a fare le amazzoni, sbronzarsi, correre in moto e quant?altro per sentirsi più fighette?
Nel mio precedente post (ROBA DA FEMMINE) rimpiangevo un certo entusiasmo che ora sembra essere, quasi, sopito per motivi vari (sono più grande, la mia amica storica abita in una città molto lontana, frequento ambienti istituzionali e socialmente meno corroboranti).
Ho raccontato, per altro, che la mia amica più scatenata, quella con cui ne ho combinato di tutti i colori, ora si sposa. Il rimpianto si fa più energico proprio quando mi rendo conto che gli eventi del passato?(le goliardate)?saranno sempre più improbabili nel futuro? soprattutto quando il tuo compagno di avventure (LILLY) decide di farsi una famiglia.

E allora, dico io. Cosa c?è di così tedioso, insopportabile e molesto nelle mie parole. Amici che venite a commentare, e che leggete le mie parole, perché non cambiate strada dopo aver incrociato la mia così insulsa?
Mi capita spesso di girare fra i blog? se per caso non mi interessa l?argomento del giorno (così come quando leggo i quotidiani), cambio pagina velocemente alla ricerca di titoli più accattivanti.
Non mi sogno minimamente di lasciare commenti offensivi.

E allora mi vengono a sfregio attribuite frasi come questa:

…di materia grigia ne ho da vendere, anche per voi due messi insieme (anche se non mi vendo a nessuno, semmai mi regalo e che regalo!) e il mio successo nella vita lo testimonia.
Sono razzista al 90%, annoiata (da questa giornata di lavoro) al 50% (hai fatto centro), acida non credo, saccente? effettivamente ne so, e quante ne so! anche senza essermi scopata il mondo!

cosa mi sia capitato dimmelo tu. vediamo un po’: sono giovane e bella. simpatica da dio. alta e magra e porto il 36 di scarpe. nella città dove mi trovo sono un’architetto molto stimato, il mio compagno mi ama ricambiato, la nostra casa è bellissima, la colf bravissima e fidata e sono anche una discreta cuoca. i miei amici mi adorano…certo, mi manca un po’ la famiglia che è lontana ma domani la raggiungo e ad agosto mi concedo un mese di ferie tra mare e montagna. non ho debiti con nessuno ma solo crediti. purtroppo non ho tempo per aggiornare il mio blog e adesso torno al mio lavoro, cosa più interessante.

io e i miei colleghi stiamo sghignazzando come matti ed in particolare loro si stanno chiedendo cosa potresti essere:
a) una clavicembalista bulgara
b) una carmelitana scalza
c) un’assistente sociale
clapclapclap
ps: quando rientri dal tuo “tour” cerca di non portare strane malattie

edipo, edipo, attento, anzi attenta!che di problemi ne hai già per conto tuo…
e tu fiordiluna, lo sento che non vedi l’ora che io commenti i tuoi post, ma ti giuro, è l’ultima volta che perdo tempo su questo blog

ma vi sembrano parole mie!!!??????

E comunque mai vi risponderei, anche se a tono e giustamente per l?offesa:

haaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahahaha! dio santo! ma come pretendi di avere delle amichette? sei una pazza acida! e meno male che hai gli amichetti! vedrai che quando invecchi e ti fai brutta perdi pure quelli! poveretta!

per aver letto un mio banalissimo post, dove non dico di non avere amichette, ma di aver perso la preferita.

ragazzi avete capito male. avete sbagliato persona. io sono giorgi e non Giorgy.
È proprio vero che le parole servono solo per fraintendersi. Ognuno ha dentro di sé un universo, una storia, che può piacerci o non piacerci! Parole parole parole, le usiamo senza pensare.
Astenetevi dal commentare, se commentare diventa un?arma impropria!
La mia vita è normale.
Comune.
Banale
E ne sono fiera.

Ho comunque ricevuto scuse da Fiordiluna che è rimasta vittima, come me, dell?equivoco. Tranquilla. Lì per lì ci sono rimasta male, ma in fin dei conti l?equivoco è stato divertente e ha creato aspettative?
baci

Riferimenti: Armiamoci di coraggio, specialmente se non portiamo il

Tags:

« Precedenti